Visite e viaggi

a cura del Consiglio Direttivo; con il contributo di Lorena Fontana.

I dettagli delle uscite ed i viaggi verranno definiti nel corso dell’anno, al momento attuale abbiamo in programma.

  • Venezia e Isole della Laguna – 18-22 ottobre 2022
    Un’altra Venezia, un altro turismo. A poca distanza dalla città storica, in un ambiente non meno storico, non meno autenticamente veneziano. È la Venezia della laguna e delle sue isole, un’ampia distesa di acqua e di terre semi-emerse dove i paesaggi del silenzio cambiano con i flussi delle maree, le tradizionali imbarcazioni lagunari resistono ostinate all’aggressività rumorosa dei motori, i colori di acqua, cielo e terra si mescolano con il rosso mattone delle costruzioni umane, e le barene offrono accoglienza alla tipica fauna del luogo: garzette, aironi, gabbiani, falchi, martin pescatori… È una Venezia dove domina la natura, ma dove i segni della storia raccontano anche le origini stesse della città, il suo più lontano passato.
  • Torino nascosta – martedì 11 e venerdì 14 ottobre 2022
    Molti luoghi storici di Torino sono poco conosciuti o addirittura “nascosti”. Cercarli, scovarli, diventa un esercizio piacevole e anche un po’ intrigante. Un percorso che si snoda tra le vie del centro e consente di individuare lapidi mai notate (ma chi era Giuseppe Macherione di Giarre?) o strane statue che campeggiano su palazzi imponenti (ma chi è lo strano personaggio sulla facciata del Teatro Regio?) fino a trovare dipinti nascosti e antiche chiese inaspettatamente ancora rintracciabili. Accompagnati dalle Dott.sse Michela Mosso e Luisa Boscolo.
  • Trenino del Foliage (val d’Ossola) – venerdì 4 novembre 2022
    Questo tratto di ferrovia a scartamento ridotto è definita la più panoramica d’Italia. Percorrendo questo tratto nel periodo autunnale è un’esperienza unica, grazie all’esposizione di colori e alle atmosfere che si attraversano. Arrivo a Re, uno dei paesi più caratteristici della valle, grazie al suo maestoso santuario dedicato alla Madonna del sangue, ecc.…
  • Mirafiori da scoprire – lunedì 24 e mercoledì 26 ottobre 2022
    Mirafiori è sinonimo di FIAT, industria, lavoro e fabbriche, ma proviamo a liberare la mente dagli stereotipi moderni e a ritrovare luoghi del passato che hanno reso famoso “Miraflores”. Un percorso che svela angoli di un quartiere anomalo, in bilico tra presente e passato. Ebbe il suo “momento di gloria” nel XVI secolo, quando il castello imperava sulle rive del Sangone e la corte vi soggiornava, immersa nel verde del “fuori porta”. Si vede ancora il castello? Si, no chissà … L’itinerario rivela punti davvero inaspettati a due passi dall’imbocco della tangenziale e sospeso fra palazzoni e asfalto un cuore di storia batte ancora. Proviamo quindi a d osservare un quartiere dal nome famoso ma poco conosciuto la cui sostanziosa storia è tutta da raccontare.

Avvertenza: Si consiglia l’uso di scarpe comode per il tratto nel parco.  Accompagnati dalle Dott.sse Michela Mosso e Luisa Boscolo.

  • Teatri, musica, radio e televisione ovvero sia: “Spettacoli a Torino” – martedì 8 e giovedì 10 novembre 2022
    Quanti teatri il cui nome è andato perduto nella Torino del passato! A partire dal grandioso Regio costruito in Piazza Castello nel tempo record di due anni e mezzo e inaugurato la sera di Santo Stefano del 1740 allo sconosciuto Regio Ippodromo Vittorio Emanuele II oggi rimpiazzato dall’Auditorium Rai “Arturo Toscanini”, passando dal Gianduja, citando il Chiarella o descrivendo la storia del famoso Scribe di cui poco rimane a vista. Un itinerario interessante che tocca e illustra i numerosi luoghi di spettacolo che nel tempo resero Torino città moderna e vivace: teatro, musica, radio e televisione. La visita sarà composta da due momenti: la passeggiata in esterno di circa un’ora e la visita al Museo della Radio e Televisione Rai di via Verdi.  Percorso completo e interessante che presenta voci e note gradevoli nei decenni passati e affascinanti ancora oggi.

Accompagnati dalle Dott.sse Michela Mosso e Luisa Boscolo.

  • Vercelli Riseria storica e PANISSA – sabato 15 ottobre 2022
    Vercelli visita del centro: Basilica di Sant’Andrea, capolavoro assoluto del romanico gotico, imponente duomo, Piazza Cavour con la torre dell’angelo – ottimo pranzo in ristorante – escursione al principato di Lucedio. Breve visita esterna attorno alle mura dell’abbazia. Visita guidata ad una riseria storica.
  • Museo Egizio – gennaio 2023
    Il Museo Egizio di Torino è il più antico museo, a livello mondiale, interamente dedicato alla civiltà nilotica ed è considerato, per valore e quantità dei reperti, il più importante al mondo dopo quello del Cairo. Nel 2004 il Ministero dei beni culturali l’ha affidato in gestione alla “Fondazione Museo Egizio di Torino”.

Nel 2019 il museo ha fatto registrare 853 320 visitatori, risultando il sesto museo italiano più visitato. Nel 2017 i Premi Travellers’ Choice di TripAdvisor classificano il Museo Egizio al primo posto tra i                          musei più apprezzati in Italia, al nono in Europa e al quattordicesimo nel mondo.

  • Monza: La Villa Reale e la cappella di Teodolinda – febbraio 2023
    Visita guidata della Cappella di Teodolinda, capolavoro della pittura gotica che custodisce la Corona Ferrea, per secoli utilizzata per l’incoronazione di numerosi regnanti come Carlo Magno, Carlo V d’Asburgo, Napoleone ed altro ancora.
  • Ferrara e Ravenna – marzo 2023
    3 giorni – Ferrara: È nota per gli edifici eretti nel Rinascimento dagli Este, signori della città, tra cui il Castello Estense, dalle stanze lussuose, il Palazzo dei Diamanti, sede della Pinacoteca Nazionale di Ferrara e caratterizzato dalla facciata rivestita in blocchi di marmo a forma di diamante, e infine la Cattedrale di Ferrara, con facciata romanica a tre cuspidi e campanile in marmo, ecc. Ravenna: è una città nota per i colorati mosaici che ornano molti degli edifici del centro storico, ad esempio la Basilica di San Vitale, a pianta ottagonale, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, risalente al VI secolo, e il Mausoleo di Galla Placidia con pianta a croce. A nord del centro si trova il Mausoleo di Teodorico, costruito nel VI secolo per Re Teodorico il Grande, un edificio funerario circolare gotico in pietra con cupola monolitica, ecc.
  • La Torino ebraica – marzo 2023
    Gli ebrei a Torino: una storia che parte da lontano. Parte dal ghetto del XVII secolo e continua fino al Novecento. Una storia che si legge negli edifici di città, tra le vie e nelle piazze di una Torino che si rapportò con la comunità con atteggiamenti diversi, altalenanti, contrastanti. Un percorso che inizia sotto la Mole antonelliana, simbolo di un progetto non riuscito, e continua in via Po. Attraversando la Piazza Carlina ci si dirige verso la Sinagoga, senza tralasciare racconti di vite  più o meno recenti. La narrazione, infatti, è intervallata dalle biografie che appaiono, inaspettate, qua e là, evocate dalle pietre di inciampo. Un nome, due date, un luogo: una vita vissuta. Un paio di chilometri, o poco più, per descrivere la Torino ebraica nei secoli passati tra tradizioni, abitudini e imposizioni: sono passi che permettono di conoscere la storia di una comunità e svelare angoli oramai dimenticati. Punto di incontro. Mole antonelliana, Via Montebello. Termine tour: Sinagoga, Piazzetta Primo Levi. Durata: 2 ore circa, accompagnati dalle Dott.sse Michela Mosso e Luisa Boscolo.
  • Il lago d’Iseo – crociera delle 3 isole – aprile 2023
    Visita centro storico di Iseo e poi le tre isole: Monte Isola, Isola di Loreto e Isola di san Paolo. Ammirerete le tre perle del Lago in un unico indimenticabile itinerario.
  • Portovenere e Tellaro – aprile 2023
    2 giorni: Tellaro: definito uno dei più bei borghi d’Italia. Escursione panoramica e visite nel Pardo di Montemarcello-Magra, da dove si gode uno splendido panorama sul Golfo dei Poeti e sulle Alpi Apuane, verso la Toscana. Portovenere: visita del caratteristico borgo marinaro. Escursione in battello per il giro delle Isole: Palmara, Tino e Tinetto.
  • Autobus Turistico per visitare Torino – primavera 2023
    Puoi goderti le maggiori attrazioni di Torino comodamente seduto sul bus panoramico, che ti porterà alla scoperta degli angoli più remoti della città piemontese. L’obiettivo è quello di promuovere e raccontare la storia e la cultura della città attraverso un modo originale e divertente!
  • Visita alla traversa sul Po realizzata dall’AEM di Torino in località La Loggia, oggi IREN, con annessa centralina Mini-Hydro. – aprile/maggio 2023
    L’impianto sorge in località Belvedere del Comune di La Loggia, in area posta nel Parco Fluviale del Po prossima al confine con il comune di Moncalieri. Nella visita sarà illustrata la funzionalità del sistema idraulico e sarà inoltre oggetto di visita il sistema per la gestione del rilascio del deflusso minimo vitale (DMV), costituito da scala di risalita dell’ittiofauna e centrale idroelettrica, entrambe realizzate in sponda destra del Po. Non è da escludere che possa essere osservato il passaggio di qualche pesce attraverso le vetrate della cabina di visualizzazione integrata nella scala di risalita. Accompagnati da Luigi Bonifacino
  • Normandia e Bretagna – maggio 2023
    9 giorni – La casa di Monet a Giverny, Chartres, Caen, Bayeux, Giverny, Mont Saint Michel, Sant Malo, Cap Frehel, Calvari Bretoni, Rennes, Orleans e Bourges. Accompagnati da guida.
  • Alla scoperta del Parco Europa – sabato 6 maggio 2023
    Il Parco Europa, sorto in occasione dei festeggiamenti del centenario dell’Unità d’Italia, nel 1961, vicino a Cavoretto, sulla collina, nelle giornate limpide è uno dei posti più panoramici della città, luogo ricco di piante da fiore interessanti soprattutto durante la stagione primaverile, come biancospini, magnolie, peri da fiore, iris ecc. Ne scopriremo la storia, riferendoci alla borgata Cavoretto e alle borgate collinari di Torino, accompagnati da antiche fotografie e descrizioni affascinanti.  Ore 15.30 – 17.30 – Accompagnati da Guido Giorza
  • Islanda – luglio 2023
    8-10 giorni – Il periodo ideale per un viaggio in Islanda è durante la tarda primavera o l’estate, da maggio ad agosto, per ammirare la bellezza del “fenomeno del sole di mezzanotte” e i paesaggi naturalistici nel pieno del loro splendore. La zona più bella e interessante dell’Islanda sudoccidentale è il Circolo d’Oro, ma la regione offre anche altre tappe interessanti: le cascate Seljalandsfoss e Skógafoss, la calotta glaciale del Mýrdalsjökull, il promontorio di Dyrhólaey e la spiaggia di Reynisfjara, ecc…

Altre di interesse saranno definite nel corso dell’A.A. 2022/2023.